brand reputation e la sua importanza

Cos’è la Brand Reputation e come curarla

Quando facciamo sentire la nostra compagnia di Marketing sulla rete, è chiaro che vi sarà sempre qualcosa che identifica l’intera operazione.

Indice dei contenuti

Ad esempio, la nostra azienda si chiama (nome inventato) DoppelTech, e con la nostra campagna di Marketing stiamo facendo sentire il nostro marchio in giro per la rete. Questo viene anche definito come Brand: la DoppelTech mette una pubblicità sulla rete, come tale questo Brand si fa notare e coltiva il proprio marchio. Questo viene definito, universalmente, come Brand Reputation.

Definizione di Brand Reputation

La Brand Reputation non è altro che letteralmente la “reputazione” del marchio stesso, ma c’è anche molto di più da dire in questa situazione. È molto di più che una semplice analisi sul se il Brand è famoso o meno.

La Reputation viene infatti considerata anche in ambito aziendale. È una descrizione totale di quel che concerne anche la gestione, la misurazione e il come tutti gli aspetti sociali del Brand vengono dimostrati all’interno e all’esterno del Business.

Sia ben inteso che la Brand Reputation è comunque un diretto riferimento a tanti altri aspetti ovvi. Questi possono essere:

  • fiducia che i consumatori hanno verso i nostri prodotti o servizi;
  • la percezione di chi non è ancora cliente, che l’utenza esterna ha sul brand;
  • le valutazioni di recensioni di esperti di vari settori o influencers;
  • le aspettative che hanno altri Business, concorrenti o meno, verso il nostro marchio.

Questi spunti sono tutti semplici da intuire quando si parla di reputazione, ma non bisogna dimenticare comunque altre faccende che riguardano le pubbliche relazioni con i clienti B2C e B2B, così come l’intera storia che gira dietro queste esperienze passate.

Infine, non si evita nemmeno il discorso della condotta aziendale, ovvero quello che si può dire al riguardo di come vengono trattati quelli che lavorano all’interno del nostro Business, se abbiamo una buona reputazione per seguire tendenze positive, e come tutto questo può definire il nostro Brand in un tutt’uno.

Gli aspetti nascosti della Brand Reputation

Nel voler andare oltre il concetto superficiale di essere semplicemente corretti e di buona parola con la clientela e con i nostri dipendenti, la Brand Reputation si allarga anche sul grado d’innovazione, un uso “Smart” delle risorse aziendali e l’accortezza di avere sempre uno staff pronto ed istruito.

Infine, la Brand Reputation deve anche rappresentare un investimento valido a lungo termine e rappresentare perciò un adeguata solidità finanziaria. Si tratta perciò anche di controllare per bene tutto ciò che riguarda i nostri affari, come possiamo espandere il mercato e come possiamo continuare ad offrire sempre una macchina ben oliata e coordinata. Questo non solo ai clienti ma anche a tutti gli investitori che possono avvicinarsi alla nostra azienda.

In questo caso bisogna anche parlare della presenza del Corporate Reputation. Quando si parla di quest’ultimo, s’intende strettamente tutto quello che riguarda proprio il campo aziendale, all’interno di questa e di come ha comunicato con altri Business. Nello specifico si parla delle varie reti di relazioni, i vari segni che si dividono fra quelli verbali e non verbali, e di come i dipendenti osservano in luce negativa o positiva quest’aspetto.

Il Reputation Management

È perciò necessario tenere sotto controllo i vari aspetti che riguardano la Brand Reputation. In questo caso viene anche descritto come Reputation Management.

Uno dei modi più adeguati a farlo è usando uno strumento che può controllare quando un prodotto viene nominato, come Google Alert, ma ovviamente si può tenere anche sotto controllo altri settori come Twitter, il quale può avvisarci se veniamo taggati in qualche modo, con i giusti strumenti a pagamento anche se veniamo semplicemente nominati. I social network offrono difatti strumenti molto potenti al riguardo, con il quale è possibile riparare il prima possibile eventuali danni provocati da accuse (giustificate e non) e tutto quello che può riguardare pratiche svolte dal nostro Brand.

In conclusione, la Brand Reputation va curata soprattutto in maniera preventiva: avendo cura dei propri clienti, degli affari interni e dei contatti con gli altri Business, mantenendo una reputazione onesta nel settore e rispettando le varie norme, offline e online, così da evitare eventuali incidenti che possono minare la reputazione aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.